Shekkaballah's Suggestions

A simple and real vegan life

home made seitan

Questa è la mia ricetta per il seitan. E’ buono, morbido e non gommoso. Quando mangio del seitan acquistato nei negozi biologici sembra sempre di mangiare le gomme per cancellare che usavo a scuola. Questo invece è davvero super e si presta a molte preparazioni. Insomma versatile. Provare per credere. Fa pure risparmiare!
seita

Ingredienti:
Per l’impasto
1 kg di farina di manitoba (è quella con più glutine)
500 gr di acqua
Per il brodo
2 litri di acqua
un bicchiere di salsa di soia
Un pezzetto piccolo di alga Kombu
un cucchiaino di zenzero
Un dado vegetale (facoltativo)

Procedimento:
Prendete la farina e impastatela con l’acqua. Ne verrà fuori un impasto morbido come quello per il pane. In una ciotola mettete la palletta d’impasto e ricopritela d’acqua. A questo punto dovete lasciarla riposare immersa nell’acqua da un’ora a 6 ore almeno. Anche un’ora basta ma di solito a 6 ore poi ci si mette di meno a sciacquare.
seita1
Finito il tempo di ammollo, non dovete fare altro che massaggiare dentro la ciotola con l’acqua l’impasto. Si, proprio massaggiare. Come fanno i gatti quando massaggiano il proprietario. Fa bene alla circolazione sanguigna, fa da antistress e cosa importante vi state preparando la Cena. L’acqua che ne uscirà sarà un latticello molto bianco. Versatelo in una pentola e non direttamente nel lavandino, potrete usarlo per la vostra pelle o per innaffiare le piante è molto nutriente. Oppure potreste farci degli gnocchi di amido. Sciaquate sempre il seitan una volta mettendo nella ciotola dell’acqua calda, una volta acqua fredda, fino a che sciacquandolo ci sarà l’acqua trasparente. Non preoccupatevi se a un certo punto tutto si sfilaccerà è perfettamente normale dopo un po’ di lavaggi si ricompatterà tutto quanto. Terminate sempre con l’acqua fredda. A questo punto dovete mettere il glutine ottenuto dentro un canovaccio e legarlo a mo’ di caramella. Oppure come faccio io usare una garza elastica per gomito, mettere dentro il glutine e farne anche lì una caramella.
seita3
Prima di iniziare il risciacquo avrete messo a bollire il brodo. Mettete tutto insieme con coperchio. Una volta insaccato il glutine, e il brodo sarà a bollore, dovete solo mettere il glutine a bollire in brodo per 50 minuti. Va poi conservato dentro la sua acqua d’ammollo. E’ consigliabile lasciare raffreddare prima di utilizzarlo. Da 1 kg di farina manitoba ottengo 550-600 gr di seitan 🙂 Vedrete che bontà! Lo amerete!

Bon Appetì!

Annunci

31 commenti su “home made seitan

  1. Herbs
    9 gennaio 2014

    Perfetto! adesso sono pronta per provarlo!
    Grazie mille!

  2. ellys77
    9 gennaio 2014

    DA quanto tempo l’aspettavo,sei
    Tan del mio cuore

  3. ellys77
    9 gennaio 2014

    🙂 ecco perché ti voglio tanto bene,mio caro

  4. Lauretta
    9 gennaio 2014

    Grazie, è da un po di tempo che rimugino sul fatto di smettere di mangiare il seitan che compro al bio e provare a farmelo. Mi sa che sab faccio un tentativo…. 🙂 🙂

  5. LauraTesoricountry
    9 gennaio 2014

    Nooo cosa ho fatto
    …. il mio commento appare come scritto da “Lauretta” !!! Ooooopssss scusatemi!!!

  6. Luca Nava
    10 gennaio 2014

    Ciao Mirko, quanto si conserva?
    Luca

    • shekkaballah
      10 gennaio 2014

      Ciao se lo tieni a mollo nel suo liquido dura benissimo 5 giorni in frigorifero 😉

  7. Laura TesoriCountry
    11 gennaio 2014

    Due domande sul seitan autoprodotto (a proposito, a scanso di equivoci…. sono Laura Tesoricountry…. quella che fa casino con i commenti….).
    Visto che oggi mi cimento a produrre per la prima volta il mio seitan personale (seguendo passo-passo la tua ricetta) ho un paio di domande sulla sua conservazione.
    Domanda nr 1:
    quando parli di conservarlo dentro la sua acqua d’ammollo, intendi quella che ottengo dopo le 6 ore di ammollo, vero?
    Domanda nr. 2:
    finiti i 50minuti di cottura, lo lasci raffreddare nel brodo oppure in una ciotola coprendolo già con l’acqua per conservarlo? E infine (e sarebbe la domanda nr. 3…ma ti avevo detto che te ne facevo 2…) pensavo di tagliarlo in 4 parti e conservarlo in 4 contenitori con la sua acqua d’ammollo (per esigenze di spazio in frigo). Secondo te è meglio lasciarlo tutto intero oppure posso procedere con le parti? Poi volevo chiederti quanto dura ma vedo che hai già risposto e quindi ti risparmio la domanda nr. 4 (hehehehe!)

    • shekkaballah
      11 gennaio 2014

      Risposta 1 si é esatto! Per la domanda 2/3 ti dico puoi lasciarlo raffreddare in pentola (consigliato) poi una volta freddo lo passi in frigorifero. Puoi tranquillamente farlo a tocchetti o fette come preferisci tu. In base alle tue esigenze. Se usi il canovaccio, puoi dopo 30 minuti (mai prima) tagliarlo e fare in modo che termini la cottura in pezzi. Mai prima perché se non é legato bene e stretto diventa una spugna. Che se ci devi fare un ragù e quindi poi lo devi frullare va bene, ma se ti serve a mo’ di bistecca meno… Spero di essere stato esaustivo. Ricorda di alternare nel risciacquo acqua fredda e calda e finire sempre con l’acqua fredda 🙂

      • Laura
        11 gennaio 2014

        SMACK!!!!!
        Vado con l’esperimentooooo!!!!

      • shekkaballah
        11 gennaio 2014

        Poi fammi sapere!!!!!

  8. Laura TesoriCountry
    12 gennaio 2014

    Ci sono riuscita, ci sono riuscita, ci sono riuscita!!!! Sulla mia pagina FB ho pubblicato le foto ma ti confermo che il test-qualità che ho appena fatto è semplicemente….. SUPERLATIVO!
    un GRAZIE grande come una casa per i consigli ma soprattutto per la ricetta. Hai ragione: è decisamente 100volte meglio di quello che si compra…… ACCIDENTI ADESSO NON VEDO L’ORA DI RIFARLO IL PROX WEEKEND: devo provare l’ arrosto di seitan.
    Che altro aggiungere….. a parte il fatto che devo allontanarmi dai fornelli sennò continuo ad assaggiarne pezzettini e poi cosa mi resta!?
    Buona domenica Mirko e ancora grazie! SMACK!!!!

    • shekkaballah
      12 gennaio 2014

      Buona domenica a te!!! Sono davvero felice che ti sia piaciuta. Non ci vuole nulla, rilassa se metti della musica sotto. Costa poco e tra amido di scarto e brodo da riutilizzare si risparmia e si inquina pochissimo!!!!

  9. ginagaliffa
    13 gennaio 2014

    Proverò questa ricetta, solo una volta lo avevo lasciato immerso nell’acqua, ma era successo un disastro. Ora uso o l istant seitan o con la manitoba ma senza ammollo.

  10. fra
    15 gennaio 2014

    Ciao, intanto grazie per la ricetta che vorrei provare.
    Potresti dirmi a che serve l’alga e che succede se non la metto?
    Il fatto è che ho tutto tranne quella e vorrei provarlo adesso… :))

    • shekkaballah
      15 gennaio 2014

      Ciao e benvenuta! L’impiego combinato dell’alga Kombu e della salsa di soia, conferisce al seitan gli amminoacidi essenziali di cui il seitan sarebbe carente.

  11. Cinzia Miccaddei
    16 gennaio 2014

    ciao! hai mai profato ad aggiungere alla farina anche quella di legumi? dicono sia ancora più saporito

    • shekkaballah
      16 gennaio 2014

      Dipende se dici prima di bollirlo é impossibile perché il glutine spara via tutto. Se lo metti all’inizio la sciacqui via quindi inutile. La farina di legumi puoi usarla solo se parti dalla farina di glutine ( istant seitan). 🙂

  12. Giuly
    4 febbraio 2014

    Sto provando a farlo per la prima volta! Poi ti mando una foto! Grazieeee

  13. Simona
    9 febbraio 2014

    Seitan perfettamente riuscito grazie alla tua ricetta …. prossimo obiettivo: arrosto con patate al forno mmmmmmm 🙂

  14. Susanna
    18 dicembre 2014

    MOLTO INTERESSANTE ..COMPLIMENTI PER IL TUO BLOG!
    come renderlo colorato “color carne rossa”, per ingannare gli scettici?

    • shekkaballah
      18 dicembre 2014

      Fatto così partendo dalla farina è difficile. se usi la farina di glutine puoi mettere una parte di barbabietola frullata. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Spacciatore di Pastamadre

Aggiornamenti Twitter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 618 follower

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: