Shekkaballah's Suggestions

A simple and real vegan life

Uomini e cani

20130523-103344.jpg

Al mattino il mio primo pensiero é: devo fare tutto, ma la cosa immancabile é portare fuori Nemo.

Nemo é il mio primo pensiero al risveglio, per buona parte della giornata e decisamente prima di andare a letto é l’ultimo che saluto prima di lasciarmi tra le braccia di Morfeo. Portarlo fuori é l’unica sua richiesta, oltre a una ciotola di cibo e dell’acqua fresca. Cosa da in cambio? Amore incondizionato, feste ogni volta che ti vede, anche se hai solo cambiato stanza, lui é felice di vedermi, di avermi con lui, li! Non importa se poco prima sia stato rimproverato o elogiato. Siamo insieme, basta no?

I cani e gli animali sono così. Se lo lasciò molto solo per via del lavoro, lui sa anche fare l’offeso. Mi guarda con sufficienza, si fa i fatti suoi facendomi ben capire che ho fatto qualcosa che non gli é andato a genio. E allora biscotti e coccole per riprendermi, tutto come prima!

Magari fosse così anche con le persone. Il rancore un uomo può portarlo a vita. Per un uomo vedersi spesso diventa essere una persona scontata. Da trattare male, perché sei sempre disponibile, sempre li. Forse anche per questo preferisco i cani agli umani.

La cosa impressionante é l’emotivita riconosciuta agli animali d’affezione come il cane e il gatto, ma non agli altri. Chi gestisce o vive a contatto con oche, galline, maiali e mucche, lasciati liberi si accorge dello stesso grado di affettività ed affezione, sia intraspecifica che interspecifica. Ma questo il più delle volte non é sufficiente ad evitare di macellarli e mangiarli. O peggio, accade proprio che, quelli che conosco no. Gli altri si, chi se ne frega non li conosco. Come se non si riuscisse ad estrarre dal particolare al generale. Strano, per un uomo, no.

Se ci rifletto, l’uomo si massacra a colpi di macere tra simili, tra uomini, perché “quell’uomo é dell’altra parte”. Ovviamente l’altra parte cambia in base alle cose che un singolo considera importante. Per esempio, se un uomo é tifoso vuole vedere morto l’avversario. Ti interessi di politica? I feriti o morti della tua parte politica sono eroi, gli altri se lo meritavano. Ma si arriva a discriminazioni più stupide come l’essere nato aldilà del confine o in un altra area geografica. È ci si può uccidere e ci si uccide per questo.

Questa violenza non é dettata dal l’importanza reale del Valore in sé ma dell’insicurezza di chi sta sventolando la bandiera in quel momento. Chi picchia più forte é vincitore e le sue idee-provenienza sono migliori. Si può essere più beoti? No, non si può.

L’essere umano non mi stupirà mai abbastanza. Stamattina emblematico di tutto questo é accaduto un fatto che mi fa dubitare del mio futuro e del futuro di tutti.

Tram. Due bambini. Uno dei due, vestito da boy scout. Cantano canzoni di chiesa inneggiando all’amore, fratellanza e al sacrificio per avere l’amore eterno. Sale un anziano pakistano, con le stampelle. Chiede gentilmente ai bambini di stringersi per farlo sedere, visto che non può stare in piedi sul tram. Il bambino vestito da boy scout si stringe tantissimo disgustato all’altro bambino canterino. Questo gli dice: “ma perché mi stai addosso?”. Il boy scout gli dice:” eh, questo qua nero si é attaccato a me”. L’altro: ” non é una giustificazione valida per starci addosso. Appiccicati a quello anche se puzza”. Il boy scout, schifato, lancia un occhiataccia al povero pakistano, e cambia posto schifato.

Viva gli animali. Se avete dei figli, educate li al mondo che vorreste. Se il mondo che vorreste é come quello di quei due bambini…spero nella supremazia dei ratti 🙂

20130523-103224.jpg

Annunci

6 commenti su “Uomini e cani

  1. Xuxa
    23 maggio 2013

    Ciao carissimo. Quanto tempo che non scrivo qui nel tuo blog. Come stai? Vedo che Nemo ogni giorno diventa sempre più bello. Bacione.

    • shekkaballah
      23 maggio 2013

      Ciao! Quanto tempo! Che bello rileggerai qui! Si nemo é sempre più un superdog! Come stai tu e la tua mamma?

  2. Xuxa
    23 maggio 2013

    La mamma ed il papà stanno benino. Grazie.

  3. Julie & Pug
    24 maggio 2013

    bellissimo post, sono assolutamente d’accordo con te. Se avrò mai dei figli li farò crescere in mezzo agli animali perchè possano imparare da loro, tra i migliori maestri di vita! La mia Pug è da anni un’ombra. Capisce il lavoro che faccio, lo accetta e mi sta accanto come nessun altro saprebbe fare.

    • shekkaballah
      24 maggio 2013

      grazie per il commento! Beh anche Nemo sta sempre con me e capisce quando è il caso di fare spazio o quando può essere più appiccicoso

      • Julie & Pug
        24 maggio 2013

        Pug è un attimo più piccola, si tratta proprio di un carlino… ed è un attimo meno appiccicosa, ma ovviamente a lei tutto è concesso: dorme sulle mie gambe sotto la scrivania! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Spacciatore di Pastamadre

Aggiornamenti Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 617 follower

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: