Shekkaballah's Suggestions

A simple and real vegan life

23 Maggio


Sono rientrato a Milano. Domani cercherò di fare un sunto e un’analisi di alcune cose che mi stanno a cuore. Ma oggi dedico questo giorno a un uomo che 19 anni fa venne sacrificato da un’associazione a delinquere potentissima che ha nome Mafia, che è sempre più infilata nelle discussioni politiche e nei ruoli strategici italiani e mondiali. Per chi fosse interessato a capire come avviene vi invito a visionare un film del 2005 e che faceva vedere la strana gestione anche di Totò Cuffaro e della sanità siciliana, e diceva cose che poi all’arresto di Vasa Vasa hanno sconvolto l’opinione pubblica che non aveva idea. Per quel documentario vi rimando qui e vedete tutto il film.

Ma oggi lo dedico a Giovanni Falcone che saltò in aria nel 1992 a Capaci per mano della Mafia e di probabili infiltrazioni statali. Quest’uomo che stava smantelando la Mafia, che fece un processo epocale (chiamato Maxi processo) dove venne pulito il paese dal Gota mafioso. Ma qualcuno però decise di spostarlo dal tribunale di Palermo, lui cercò di riorganizzare il lavoro contro la mafia, e poi tornando a Palermo saltò in aria, quando tornava in via del tutto segreta dal ministero, sarebbe curioso sapere chi comunicò che Falcone sarebbe tornato.

Vi lascio alcuni spunti di riflessione, alcune sue frasi che sono attualissime e quasi profetiche:

L’importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la propria paura e non farsi condizionare dalla stessa.
Altrimenti non è più coraggio, è incoscienza!

Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola

Il sospetto è l’anticamera della calunnia.

La mafia non è affatto invincinbile; è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto, bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave; e che si può vincere non pretendendo l’eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni.

Avete chiuso cinque bocche, ne avete aperte 50 milioni.

Giovanni Falcone

Un uomo di Sinistra, magistrato onesto e capace. Vi invito a vedere anche In un altro paese documentario straordinario che narra le vicende di quegli anni. Ricordiamolo, e facciamoci i conti. Vi lascio poi con un video censurato che però salta spesso fuori…

Ovviamente un dolce pensiero va a chi morì con lui e per lui: la moglie Frencesca Morvillo, e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro….

Annunci

3 commenti su “23 Maggio

  1. Chicca66
    23 maggio 2011

    Oggi rivedendo al tg le immagini di quel giorno ho pianto 😥
    Certe cose rimangono indelebili nella tua mente, e questo episodio è una di quelle cose! Era davvero un grande uomo!
    Domani passa nel mio blog, e anche per questo post grazie tesoro!

  2. erbaviola
    26 maggio 2011

    solo per dirti che ho letto e condiviso. Non servono altre parole, bellissimo post Mirko.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 maggio 2011 da in Pensieri, Personali, Riflessioni con tag , , , , , , , .

Spacciatore di Pastamadre

Aggiornamenti Twitter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 617 follower

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: