Vegrino


Ti piacciono i formaggi spalmabili ma sai che fanno male alla salute e sono grassissimi? Vorresti goderti il sapore del Philadelphia senza doverne mangiare come Kaori “poco poco”? Benissimo basterà usare un formaggio spalmabile vegan semplicissimo da fare!

Ingredienti:
500 gr di youghurt di soya bianco al naturale
2 cucchiaini di succo di limone
1 cucchiaino raso di sale (non di più!)

Procedimento:
In un imbuto posizionate due fogli di garza a maglia fitta o semplicemente il filtro di una macchina per caffè americano. Mettete l’imbuto sopra una tazza e versate lo yoghurt dentro l’imbuto sulla garza o il filtro. Mettete tutto in frigo per almeno 24 ore ma non più di 72. Quando aprirete il frigo sentirete l’odore formaggioso che si crea :). Trascorse le 24/72 ore non vi resta che condire con il limone e il sale. Potete ridurre il sale volendo ma così è un gusto standard da Philadelphia. Grassi? Nessuno! Ve lo consiglio spalmato sul pane o nelle insalate!

Bon Appetì

18 pensieri riguardo “Vegrino

  1. wow! visto che ancora non riesco a cimentarmi con la preparazione dei formaggi veg, potrei decisamente cominciare da questo che è semplice semplice e sicuramente gustoso! grazie!

  2. che buono il vegrino!!!!!!!
    lo preparo sempre quando ho qualcuno a cena: spalmato sui crostini di pane leggermente insaporiti con aglio e’ una vera delizia e va a ruba 🙂

    qualcuno, dubbioso, mi ha anche chiesto se fosse philadelphia! 😀

  3. Ciao, ti leggo sempre su veganblog….io faccio il vegrino insaporendolo con ‘aceto’ di umeboshi (cucina macrobiotica): sala e insaporisce togliendo il retrogusto un pochino fagioloso. Aggiungo spezie tipo ‘zataar’ (misto di timo secco, sesamo e non so che altro) del commercio equo e solidale.
    Siccome piace anche agli onnivori, la considero una prova della sua appetibilità!!

  4. […] Procedimento: Aggiungete al rinfresco avanzato l’olio e il sale. Impastate bene bene. Dividete l’impasto in piccole pallette e stendete queste pallette come si faceva da bimbi con il pongo o il didò dei lunghi fili un po’ spessi. Adagiateli con cura all’interno di una teglia e infornate a forno caldo al massimo. Teneteli dentro fino a doratura. Potete toglierli un po’ prima per averli un po’ più morbidi oppure lasciare abbrustolire un po’ per averli croccanti. Usateli come meglio credete. Io li ho tuffati nel vegrino! […]

  5. Da quando l’ho scoperto sono diventata vegrino-dipendente! 😀 lo consiglio a tutti 😉
    Il liquido di residuo lo beve la mia cagnolona Dharma…ne va matta ed in più le fa anche bene 😉
    Ciao 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...