Shekkaballah's Suggestions

A simple and real vegan life

Oggi pomeriggio

Quest’oggi sono proprio felice. Mi sento carico e positivo. Mi rendo conto di conoscere e di avere intorno a me delle persone stupende. I miei amici, le persone che conosco e continuo a frequentare sono speciali. Hanno tutti una particolarità unica e mi rendono piacevole anche un pezzo di strada in cui ci incrociamo per caso. Credo che l’atteggiamento positivo nei confronti delle persone porti positività indistintamente. Questa è una cosa sulla quale mi trovo a riflettere periodicamente. Ci penso da un giorno ben preciso. Mi ricordo, ero al Centro di Studi Tibetani qui a Milano. Un giorno il Lama residente, Lama Thamthog Rimpoce, Ci guardò tutti dritti negli occhi e ci disse:”oggi vi insegno l’antidoto per l’insoddisfazione”. Naturalmente tutti presero carta e penna. Chi non aveva fogli se li faceva prestare e lui, con la sua metodica pazienza, aspettava che finissimo di agitarci. Lo fissavamo come un cavaliere che annuncia la scoperta del Graal. Ci guardò e disse:” l’antidoto per l’insoddisfazione è…(momento di pausa) la Soddisfazione”. Lì tirammo tutti giù le braccia e ci dicemmo che non era un antidoto. Lui invece era serissimo. Ci invitò a riflettere a quante cose diamo per scontate. Quante cose possediamo e che per noi averle o meno non ha importanza. Riflettiamoci un attimo. Pensiamo di desiderare un orologio. Abbiamo degli orologi a casa. Tutti gli orologi che possediamo non sono belli come quello. Non sono funzionanti come quello. Ci svegliamo e da quel momento pensiamo a come sarebbe migliore la nostra vita con quell’orologio. Se passiamo davanti a una vetrina e lo vediamo esposto ci fermiamo, quasi a volerlo salutare. Un giorno abbiamo il denaro e il tempo per comprarlo. In quel momento è nostro. Tutta la vita sembra avere un senso. Camminiamo per la strada con il sorriso stampato in volto e siamo finalmente felici. Torniamo a casa e ce lo studiamo, lo proviamo. Ci svegliamo ed è già un gran giorno perchè adesso lui è con noi. Passa qualche giorno. Forse mesi. Quell’orologio speciale è diventato “solo” un orologio. Lo mettiamo nel cassetto e diventa interscambiabile con gli altri. Ora non vogliamo più quell’orologio. Vogliamo una lampada. E si ricomincia da capo. Credete che anche se riuscissimo ad avere tutto quello che il nostro cuore desidera saremmo mai felici? Io credo di no. Quella felicità è solo momentanea. Il non avere quella felicità ci rende infelici. Proviamo ad aprire i nostri cassetti e rivediamo quello che abbiamo. Guardiamo negli armadi, sul comodino. Siamo pieni di cose belle, no? Visto com’è semplice? Se ci rendiamo conto della bellezza di ciò che abbiamo, delle persone che abbiamo intorno, dei rapporti che possiamo avere con gli altri, ci rendiamo conto di quanto siamo ricchi. Di come possiamo essere felici. Di quanto possiamo rendere felici gli altri. Quando lo si capisce, lo si comprende fino in fondo, credetemi, la vita sorride e stare con gli altri diventa occasione per assaporare quanto è bello essere qui ed essere ancora vivi. Che costa provare a fare felici gli altri? Basta non aspettarsi niente in cambio farlo solo perchè si rende qualcuno migliore. Questa è la cosa più bella che possa capitare! Provare per credere!

Annunci

12 commenti su “Oggi pomeriggio

  1. Je'
    3 maggio 2010

    Sono assolutamente d’accordo…abbiamo sotto il naso cio’ che ci serve x essere sereni ma ci ostiniamo a cercare altrove 🙂

  2. Saretta
    4 maggio 2010

    Sono una lettrice silente di veganblog e, sono approdata sul tuo blog personale.Sono cattolica e, in questa bellissima riflessione trovo grande saggezza e vicinanza col pensiero di S Francesco.Solo liberandosi dell’eccessivo superfluo ed avere la capacità di stupirsi delle piccole cose,della natura e del creato, di apprezzare fino in fondo quello che abbiamo in termini di affetti e cose(che per alcuni non sono affatto scontate), si può tastare la felicità.
    Personalmente ho provato la felicità guardando semplicemente un cielo terso o veder sorridere chi amo.Gli oggetti si accatastano, possono diventare fardelli.le persone ed i buoni sentimenti no.
    Grazie per questo spunto Mirko!

    • shekkaballah
      4 maggio 2010

      Grazie a te Saretta per aver letto e condiviso il tuo pensiero con me! Scrivo per essere di aiuto o spunto di riflessione. Fra uomini non ci resta che aiutarci per vivere al meglio quest’esperienza meravigliosa che è la vita. Manifestati su veganblog, vedrai che aggiungerai un sacco di belle persone alle tue conoscenze! Grazie ancora per essere passata!

  3. maktuub
    4 maggio 2010

    🙂 di certe cose ce ne rendiamo conto solo dopo averci sbattuto il naso contro più di una volta… inseguire chissà cosa per una vita e rendersi conto che invece il cuore ti batte più forte quando fai qualcosa per qualcuno senza averci nemmeno pensato su… bel pensiero!
    un bacione.

  4. shekkaballah
    4 maggio 2010

    Grazie Maktuub. Sono felice ti sia piaciuto! Un bacione a te!

  5. attars
    4 maggio 2010

    eccomi qui!
    Che belle parole hai scritto…
    Spesso mi fermo a riflettere su quanto hai detto…e mi rendo conto che è proprio questo che mi manca…una pace che venga da dentro…
    Sento un’inquietudine costante…forse perchè appunto dò per scontato quello che ho senza rendermi conto che non ho bisogno di altro…

    Il problema è che siamo sempre di fretta e ci dimentichiamo anche delle cose più semplici…grazie per avermele ricordate!

    • shekkaballah
      4 maggio 2010

      Grazie per essere passata! Sai a volte quando si è di corsa basta bloccarsi fare due respiri profondi e ci si rende conto di dove si sta andando e perchè senza pensare di dover correre e basta. Bombardati da ipod e aggeggi vari si perde connessione. Si crede di stare con se stessi invece ci si stordisce in attesa di quello che Dobbiamo fare!

      Grazie ancora di essere passata!

      Mirko

  6. xuxa
    5 maggio 2010

    Sono d’accordo 100% con Jè ed anche Saretta. Per
    essere veramete felici non bisogno di un rolex ma
    aiutare gli altri, il prossimo. Io personalmente
    me sento felici cosi, in aiutare veramente in
    quello che posso quelli che hanno meno di me.
    Molto belli le tue parole, le tue riflessoni, si
    vedi che sei un ragazzo molto sensibile ed adoro le
    persone come te. Baci tesoro.

    • shekkaballah
      5 maggio 2010

      Grazie di essere passata e avermi regalato il tuo pensiero! Sono felice che ti piacciano i miei pensieri!

  7. monica
    19 maggio 2010

    Ciao! avrò letto queste parole 100 volte sono meravigliose
    Grazie
    Monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 maggio 2010 da in Riflessioni con tag , , , , , , , .

Spacciatore di Pastamadre

Aggiornamenti Twitter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 619 follower

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: